Fondazione Benni. Mazzanti lancia accuse e ci porta alla rottura

Fondazione Benni. Mazzanti lancia accuse e ci porta alla rottura

Qui di seguito la nota di Budrio Più riguardo alla vicenda sollevata da Mazzanti e dai suoi consiglieri

Con le ultime dichiarazioni rilasciate da Mazzanti a “Il Resto del Carlino”, prendiamo atto della frattura insanabile tra questa amministrazione e la Fondazione Benni: evidentemente, la componente politica che guida il comune non sta facendo gli sforzi necessari per ricomporla.

In merito alla questione dello spostamento della sede della Fondazione Benni, sollevata con grande enfasi in Consiglio comunale, sui social network e nel notiziario comunale di ottobre, abbiamo alcune domande da rivolgere ai consiglieri di Effetto Budrio e a Maurizio Mazzanti.

– Siete a conoscenza del fatto che la Fondazione Benni ha natura giuridica privata e che i suoi amministratori non hanno un organo consultivo o deliberativo (interno o esterno) a cui rendere conto del loro operato, ma sono soggetti al solo controllo dell’autorità amministrativa, cioè la Regione Emilia-Romagna?

– Siete a conoscenza del fatto che la Fondazione Benni ha storicamente avuto la propria sede nella città di Bologna, più precisamente tra il 1951 (anno di istituzione) e il 2005?

– Sapete che lo spostamento di sede di un’azienda o di una fondazione privata non ne modifica il bilancio e che debiti e crediti rimangono in essere esattamente come prima?

– Risulta anche a voi che la Fondazione Benni si sia impegnata a onorare i propri impegni economici verso il Comune di Budrio e lo abbia già incominciato a fare nei mesi scorsi?

– Dove e da chi siete venuti a conoscenza del fatto che la Fondazione Benni non avrebbe più sostenuto le sue finalità istituzionali a favore del Comune e del territorio di Budrio? Dagli atti ufficiali e dalle dichiarazioni della Fondazione risulterebbe esattamente il contrario.

Quali saranno le azioni che Mazzanti intraprenderà contro la Fondazione per “opporsi in ogni modo a questo gravissimo fatto”? E questo avverrà sulla base di quali supporti legislativi e giurisprudenziali?

La determina regionale che recepisce le decisione della Fondazione Benni è rinvenibile tra gli atti amministrativi sul sito della Regione Emilia-Romagna. Riteniamo che leggere questi atti sia molto educativo e ci chiediamo se i consiglieri di Effetto Budrio li abbiano letti e compresi in modo approfondito.

 

002 – DETERMINA Regione modifica sede BUDRIO-BOLOGNA (2017)

001 – DETERMINA Regione modifica sede BOLOGNA-BUDRIO e DEPUBBLICAZIONE ENTE (2005)