Home Biografia Idee Trasparenza
Giulio Pierini
SINDACO di BUDRIO
News
| Archivio News | Pagina corrente: Domande frequenti
Condividi:


Le risposte alle domande della settimana (1)

Domande frequenti
Inauguro questa rubrica in cui, in poche righe, provo a rispondere alle "domande del momento", cioè gli interrogativi che normalmente (e più di altri) mi vengono sottoposti a voce dai cittadini nella quotidianità.
Su questo sito proverò a pubblicare le risposte settimanalmente, dopo aver raccolto le domande più frequenti, come accade sempre, dalle chiacchierate e gli incontri informali con voi.

Partiamo!

1) In estate, più di altre stagioni, ci sono molte rotture di tubi dell'acqua. Come mai, in alcuni casi, Hera che è il gestore dell'acquedotto ci mette molti giorni per riparare la fuoriuscita?
Nel periodo estivo si concentrano la maggior parte degli interventi, che di fatto raddoppiano rispetto ai mesi invernali. I tubi infatti, a causa della siccità del terreno e delle condizioni termiche, subiscono più sollecitazioni e quindi rotture. In questo periodo Hera potenzia le squadre di Pronto Intervento.
Va detto che, complessivamente, Hera è fra i gestori italiani più virtuosi nel contenere le dispersioni idriche, attraverso un attento monitoraggio, investimenti di sistema e una costante attività sulle reti più vecchie. A fronte di una media nazionale pari al 37,4%, sul territorio metropolitano di Bologna le perdite di rete sono al 27,5%.
E' impossibile, soprattutto in estate, pensare di intervenire in “tempo reale” su tutte le rotture. La priorità degli interventi viene definita secondo alcuni fattori oggettivi:
- pericolosità del luogo (avvallamenti stradali, interruzioni sulla viabilità, rischio cedimenti di edifici ecc.);
- impatto della sospensione del servizio sui cittadini;
- livello di complessità dell'intervento e organizzazione della riparazione.
Tutte le segnalazioni vengono gestite e affrontate. Nessuna situazione viene abbandonata a se stessa, nemmeno quelle le rotture che vengono riparate dopo diversi giorni dalla segnalazione.

2) Sono in arrivo un gran numero di migranti all'hub di Bologna di via Mattei. Perché si dice che molti comuni non hanno ancora ospitato richiedenti asilo? E perché, invece, altri comuni lo fanno da tempo?
L'interrogativo è legittimo, ma in queste settimane sono molti i comuni sul cui territorio non è ancora arrivato un progetto di accoglienza che si sono messi a disposizione e che si sono attivati positivamente. Se ognuno desse una mano, avremmo molti meno problemi nelle grandi città e nei grandi centri di accoglienza. E' evidente però che non possono essere sempre gli stessi comuni a impegnarsi, né il loro impegno può essere sufficiente a rispondere al fenomeno che sta assumendo dimensioni gigantesche.
In questo video ho detto qualcosa in merito: clicca qui.
Cliccando qui invece trovate il comunicato stampa sul progetto legato all'accoglienza di minori non accompagnati nel territorio di Vedrana.
Serve dunque l'impegno di tutti, ma soprattutto serve una vera politica europea, condivisa dagli Stati, che faccia dell'accoglienza un'azione di tutto il contenente e che non lasci l'Italia da sola nel salvare vite umane e nell'accoglierle dignitosamente. Inoltre, è necessario una politica internazionale per iniziare a bonificare le cause dell'esodo di centinaia di migliaia di persone disperate, spesso giovani e giovanissime.

3) Dunque, la Farmacia comunale non è stata venduta. Come funziona, adesso, la sua gestione e chi ha pagato i lavori per il rinnovo dei locali?
La Farmacia di Budrio (piazza 8 marzo, zona Creti) resta pienamente comunale e pubblica: la titolarità è del comune e la gestione è stata affidata a una società pubblica di comuni (SFERA) che ha già dato ottima prova di sé: attualmente gestisce con grande successo 16 farmacie tra Imola, Faenza e il territorio bolognese. Con questa gestione il Comune di Budrio si è assicurato un'entrata economica maggiore di quella precedente, un completo rinnovo dei locali, nuovi servizi per i cittadini, un maggiore investimento sulla formazione dei professionisti.
Qui, qualche mese fa, ho riassunto l'operazione condotta dal nostro comune, credo molto positivamente.
Cliccando qui trovate invece il recente intervento del Gruppo Consigliare PD-Budrio Bene Comune che è anche pubblicato sul notiziario comunale di settembre.



Altre notizie

Seleziona il mese

Seleziona l'anno
 
PER INFO

Contatti
NAVIGAZIONE

Biografia
Idee
Trasparenza
Multimedia
Newsletter
SOCIAL NETWORK

Giulio su Facebook
Giulio su Youtube
Giulio su Twitter
Giulio su Flickr
Giulio su Foursquare
ACCESSIBILITÀ

Questo sito, gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma usata. Il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del consorzio internazionale W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0; CSS3.